LauneddasWorld.com

             Come vorresti questo sito?    |     SONDAGGIO: MASTERCLASS-RESPIRAZIONE CIRCOLARE                      

 
LINK DIRETTI

Home

Launeddas
Vari tipi di launeddas
Cura dello strumento
Legato e staccato
Respirazione circolare
RC in altri strumenti

Materiali
Attrezzi
Arundo Donax L. Raccolta dei materiali
Suonatori
Costruttori
Compositori
Ricercatori
Altri musicisti
Gruppi musicali


Vuoi partecipare attivamente alla grande avventura di LauneddasWorld.com?

Vuoi esser presente nelle liste relative ai suonatori, costruttori, compositori o altra categoria, in questo sito?

Contattaci!!!
Grazie.



strumento

LAUNEDDAS

In generale
E' uno strumento musicale di origini molto antiche, ancora oggi usato nella regione meridionale e centro occidentale della Sardegna; un aerofono ad ancia semplice battente, costituito da tre canne di diversa misura: tumbu, mancosa e mancosedda.

La presenza millenaria delle launeddas in Sardegna è documentata dal ritrovamento, reso pubblico nel 1907 dall'archeologo Antonio Taramelli, del celeberrimo bronzetto nuragico datato intorno al VI-VII sec. a.C. e denominato "Bronzetto itifallico", nel territorio non ben precisato delle campagne di Ittiri (SS).

Il repertorio tradizionale delle launeddas è fortemente legato al ballo tradizionale, che ad una prima lettura si sviluppa attorno alla crescente variazione tematica continua di temi noti, is nodas, ed in minor misura all'accompagnamento della liturgia della Messa, delle processioni religiose e, perdendo il carattere di strumento solista, all'accompagnamento del canto.

Il tipico suono continuo, caratteristica comune alla zampogna, alla cornamusa e ad altri strumenti musicali a fiato dell'area mediterranea (come ad esempio l'arghul), è permesso dal flusso d'aria ininterrotto che fuoriesce dalla bocca del suonatore, grazie alla tecnica chiamata "respirazione circolare" o "fiato continuo". Questa tecnica consente all'esecutore di accumulare nelle guance una piccola riserva d'aria, che sarà utilizzata ogniqualvolta avrà necessità di riprendere fiato, senza alcuna interruzione della musica.

Le parti dello strumento

Tumbu
La canna più lunga, su tumbu, produce un bordone accordato sulla nota fondamentale della tonalità nella quale è costruito lo strumento. Per ragioni legate alla trasportabilità su tumbu (sarebbe altrimenti troppo lungo e scomodo, forse anche fragile), tranne in quegli strumenti di taglio più acuto, è realizzato in due sezioni innestabili attraverso un incastro tronco conico.

Mancosa
Il tumbu è legato ad un'altra canna, la mancosa, utilizzata principalmente per l'accompagnamento musicale, che è più spesso ritmico-armonico e, meno frequentemente, anche di carattere contrappuntistico e melodico-tematico. A volte si trovano esempi di melodie che passano da una all'altra canna sfruttando in maniera più ampia, l'estensione.

Croba
L'insieme di tumbu e mancosa, parti dello strumento che vengono assemblate in maniera divergente con un sistema di legatura ed un distanziatore, viene chiamata loba o croba; questa modalità costruttiva agevola notevolmente il mantenimento in equilibrio ed il loro sostegno con un'unica mano, la sinistra, le cui dita devono essere libere di agire sulle aperture della sola mancosa.

Mancosedda
La terza canna, separata dalla croba, viene denominata mancosedda. Con quest'ultima canna, sorretta dalla mano destra, per lo più si produce la melodia principale.

Crais
Sia nella mancosa che nella mancosedda sono intagliate, al di sopra di un nodo naturale presente nelle due canne, quattro aperture, is crais, di forma rettangolare o quadrata, che vengono diteggiate con le dita della mano sinistra sulla mancosa e con le dita della mano destra sulla mancosedda. Indice, medio, anulare e mignolo, di ciascuna mano vanno a diteggiare, ovvero a chiudere o ad aprire i 4 fori presenti in queste canne melodiche. I due pollici sostengono lo strumento e si oppongono all'azione dinamica di pressione delle altre dita sulla parte superiore delle canne dove sono intagliate le aperture.

Arrefinu
S'arrefinu è la quinta apertura di forma rettangolare spesso molto allungata intagliata oltre il nodo e vicino alla estremità della parte terminale di mancosa e mancosedda. Questa apertura serve per accordare in maniera "fine", attraverso cera vergine d'api, la nota più grave producibile da ciascuna "canna melodica". Più cera andrà ad occludere s'arrefinu, abbassando fisicamente la posizione dell'apertura sulla canna, più grave sarà il suono emesso e viceversa.

Cabitzinas
Il suono è prodotto dalla vibrazione delle tre ance semplici battenti intagliate (escisse) in tre diversi tubicini di canna, is cabitzinas, inseriti ad incastro sigillato con cera d'api, nella parte iniziale di tumbu, mancosa e mancosedda. Naturalmente, la vibrazione viene determinata dal flusso d'aria del suonatore che imbocca lo strumento, ovvero is cabitzinas.

Cuntzertu
Vari tipi di launeddas >

Siti correlati

http://www.sardi.it/sardegna/suon5.htm

Dal sito della Regione Autonoma della Sardegna
Luigi Lai - Filmato
Strumenti musicali della Sardegna - Elenco di files musicali
Launeddas

http://www.altravoce.net/2006/12/07/bentzon.html

vedi Argomenti correlati

Antonio Taramelli

http://www.bpls.it/gruppobper/incontri/pdf_90/34.pdf

banner corso di respirazione circolare

Google Cerca un argomento dentro il sito
 

 

 

 

 

inizio pagina

Launeddas | La cura dello strumento | MP3
Legato e staccato | Respirazione circolare | RC in altri strumenti
Materiali | Attrezzi | Arundo Donax L. | Raccolta dei materiali
Suonatori | Costruttori | Compositori | Ricercatori | Altri musicisti | Gruppi musicali
Esperienze | Sperimentazioni | Ricerche | Questioni | Articoli
Argomenti correlati | Link utili | Link amici | Ringraziamenti
Editori | Produttori e distributori | Libri | CD | CD ROM | DVD | Metodi | Spartiti
Festivals | Manifestazioni | Appuntamenti | Concorsi
Scuole di musica | Corsi di launeddas | Bande musicali
Chat | Modulo di richiesta informazioni
Informativa sulla Privacy


Il portale delle launeddas e della musica sarda

© Copyright 2006-2017 - Dove non indicato diversamente, tutti i testi, musiche ed immagini
di questo sito sono di proprietà di launeddasworld.com

Il presente sito non è una testata giornalistica, non ha carattere periodico
ed è aggiornato secondo il tempo disponibile e secondo la disponibilità del materiale.
Tutti i marchi appartengono ai rispettivi proprietari.