LauneddasWorld.com

             Come vorresti questo sito?    |     SONDAGGIO: MASTERCLASS-RESPIRAZIONE CIRCOLARE                      

 
LINK DIRETTI

Home

Launeddas
Vari tipi di launeddas
Cura dello strumento
Legato e staccato
Respirazione circolare
RC in altri strumenti

Materiali
Attrezzi
Arundo Donax L. Raccolta dei materiali
Suonatori
Costruttori
Compositori
Ricercatori
Altri musicisti
Gruppi musicali


Vuoi partecipare attivamente alla grande avventura di LauneddasWorld.com?

Vuoi esser presente nelle liste relative ai suonatori, costruttori, compositori o altra categoria, in questo sito?

Contattaci!!!
Grazie.



raccolta dei materiali

Introduzione
In generale la canna raccolta per la costruzione delle launeddas deve essere in possesso di caratteristiche fondamentali, senza le quali lo strumento si deteriorerà precocemente o suonerà con un timbro ovattato (attutito nell'intensità sonora e povero di suoni armonici) o produrrà dei suoni non stabili (tendenti a non tenere l'accordatura per tutta la durata del brano musicale, perciò estremamente fastidiosi e difficili da suonare se non addirittura insuonabili).

L'osservazione ed i luoghi di raccolta
L'osservazione della canna (struttura, compattezza, sonorità al tocco, resistenza, elasticità) e la scelta dei luoghi (vicino a corsi d'acqua, interno o esterno al canneto, in terreno arido, terreno collinare, vicino al mare) saranno determinanti nella raccolta di buoni materiali. Infatti la ricerca dei buoni materiali parte dalla scelta del luogo di crescita delle canne. Le canne vicino a corsi d'acqua o ancora peggio vicino ai margini o alle sponde di uno stagno hanno spesso le fibre non compatte, leggermente spugnose, a volte inconsistenti. Questo declina a sfavore riguardo l'utilizzo di queste canne nella costruzione di qualsivoglia strumento musicale. Le canne migliori, dalla fibra più compatta e resistente, crescono lontano da corsi d'acqua.


[Canne su un corso d'acqua © 2006 Foto di Maurizio Puxeddu]

Si noterà che le canne sviluppatesi nella parte esterna del canneto risultano spesso ingiallite o parzialmente secche, se non addirittura grigie o con patine o chiazze grigiastre. Queste canne anche se non completamente seccate, anche se ancora vive, saranno chiaramente da scartare in quanto le più esposte alle intemperie, pioggia e vento, ed all'azione del sole, ovvero alle variazioni climatiche di umidità ed insolazione nel corso della giornata, temperatura. Le migliori canne sono quelle interne al canneto, protette da quelle esterne, o comunque quelle che non presentano i difetti sopraelencati.

Periodo di taglio
La canna sarà tagliata fresca ma sviluppata, con il minor contenuto di linfa al suo interno, seguendo l'andamento delle fasi lunari. Il periodo che va tra febbraio e marzo, ovvero prima della ripresa vegetativa che cade nel periodo primaverile, sarà il momento più favorevole per il taglio della canna, perchè in questo periodo la pianta ha sviluppato il suo ciclo e, in luna calante, la linfa dovrebbe affluire in minor misura all'interno delle piante. Questo favorisce una migliore stagionatura dei materiali.

Purtroppo la qualità della canna e la sua bontà per l'utilizzo nella costruzione delle launeddas, la scopriremo e aprezzeremo totalmente solamente in fase di stagionatura e successivamente a stagionatura effettuata. A volte esclusivamente durante la costruzione ci si renderà conto delle caratteristiche effettive del materiale. Non ci rimarrà che annotare il luogo di raccolta (oppure dell'annata scarsa) come negativo o positivo.

Caratteristiche per una buona raccolta e preparazione
Possiamo elencare di seguito alcune caratteristiche generali imprescindibili del materiale, le tecniche relative a metodologie di raccolta, la preparazione dei materiali per la costruzione delle launeddas:

  1. taglio durante la luna calante (questo dovrebbe permettere la minore presenza di linfa all'interno della canna e perciò una migliore successiva stagionatura)
  2. taglio alla fine del ciclo o poco prima della successiva ripresa vegetativa
  3. compattezza della fibra
  4. sonorità al tocco (la verifica si ottiene con la percussione della canna)
  5. ottima stagionatura (perdita progressiva dell'umidità)


[Canna giovane © 2006 Foto di Maurizio Puxeddu]

 

banner corso di respirazione circolare

Google Cerca un argomento dentro il sito
 

 

 

 

 
 

inizio pagina

Launeddas | La cura dello strumento | MP3
Legato e staccato | Respirazione circolare | RC in altri strumenti
Materiali | Attrezzi | Arundo Donax L. | Raccolta dei materiali
Suonatori | Costruttori | Compositori | Ricercatori | Altri musicisti | Gruppi musicali
Esperienze | Sperimentazioni | Ricerche | Questioni | Articoli
Argomenti correlati | Link utili | Link amici | Ringraziamenti
Editori | Produttori e distributori | Libri | CD | CD ROM | DVD | Metodi | Spartiti
Festivals | Manifestazioni | Appuntamenti | Concorsi
Scuole di musica | Corsi di launeddas | Bande musicali
Chat | Modulo di richiesta informazioni
Informativa sulla Privacy


Il portale delle launeddas e della musica sarda

© Copyright 2006-2017 - Dove non indicato diversamente, tutti i testi, musiche ed immagini
di questo sito sono di proprietà di launeddasworld.com

Il presente sito non è una testata giornalistica, non ha carattere periodico
ed è aggiornato secondo il tempo disponibile e secondo la disponibilità del materiale.
Tutti i marchi appartengono ai rispettivi proprietari.