LauneddasWorld.com

             Come vorresti questo sito?    |     SONDAGGIO: MASTERCLASS-RESPIRAZIONE CIRCOLARE                      

 

 
LINK DIRETTI

Home

Launeddas
Vari tipi di launeddas
Cura dello strumento
Legato e staccato
Respirazione circolare
RC in altri strumenti

Materiali
Attrezzi
Arundo Donax L. Raccolta dei materiali
Suonatori
Costruttori
Compositori
Ricercatori
Altri musicisti
Gruppi musicali


Vuoi partecipare attivamente alla grande avventura di LauneddasWorld.com?

Vuoi esser presente nelle liste relative ai suonatori, costruttori, compositori o altra categoria, in questo sito?

Contattaci!!!
Grazie.



I DIVERSI TIPI DI CANNA
Le canne devono necessariamente avere caratteristiche differenti per ogni parte dello strumento: tumbu, mancosa e mancosedda, cabitzina.

Canna per tumbu
Chiamata nell'ambiente dei suonatori e costruttori canna femmina, la canna per la realizzazione del tumbu ha un diametro medio (indicare misure) con distanza ampia tra nodo e nodo. Lo spessore interno (corona) può essere variabile. Più sarà spessa e più il suono sarà debole, perchè il canneggio interno sarà limitato (le caratteristiche del suono dipendono anche da altre variabili).

Canna per mancosa e mancosedda
La canna masku, per la realizzazione di mancosa e mancosedda, è un tipo di canna molto particolare, chiamata dai costruttori canna masku. E' una canna mediamente sottile e di spessore (corona) notevole. La distanza tra nodo e nodo dovrà essere notevole perchè all'interno dei nodi verranno intagliate le 4 aperture di forma quadrata o leggermente rettangolare.

Canne per mancosa e mancosedda
[Canna masku © 2001 Foto di Maurizio Puxeddu]

Canna per cabitzinas
La canna per la realizzazione delle cabitzinas è una canna di diametro piccolo, sempre del tipo canna femmina, di circa (indicare misure) di diametro. Lo spessore interno (corona) dovrà essere molto sottile ma estremamente resistente all'umidità.

GLI ALTRI MATERIALI

Spago
Si usa uno spago o filo incerato, un tempo si usava impeciare lo spago prima del suo utilizzo. L'impeciatura o l'inceratura rendono lo spago o il filo molto resistente nelle legature, e resistente all'umidità in misura maggiore.

Lo spago fine e lo spago incerato si possono reperire presso i negozi che trattano la vendita di cuoio.

Cera vergine d'api
La cera vergine d'api si utilizza per sigillare gli innesti fra le canne e per accordare lo strumento in due modi: appiccicando un pezzetto di cera lavorato e riscaldato con le dita sull'ancia, e chiudendo o aprendo maggiormente l'ultima apertura non diteggiata presente sulle due canne melodiche (mancosa e mancosedda), s'arreffinu. In questo modo si accorda la nota di base (il suono più basso prodotto da tali canne) della canna, sia mancosa che mancosedda.

Si può reperire presso gli apicoltori.

Pece
Ormai quasi non la si utilizza più. Serviva a rendere le legature più forti e resistenti all'umidità

GLI ATTREZZI PER COSTRUIRE LE LAUNEDDAS

Lame
Per la costruzione si possono utilizzare svariate lame e coltelli, dalla taglierina al coltello a serramanico tradizionale della Sardegna, sa pattadese, sino a lame auto costruite dal costruttore stesso o adattate e/o modificate da lame o coltelli pre esistenti, per le varie precise lavorazioni sui materiali.

Cesoie da potatura
Le cesoie per potare sono utilizzate per il taglio della canna sul lluogo di raccolta e per realizzare tagli veloci e puliti facendo ruotare la canna stretta all'interno delle due lame.

Raspa
Si può utilizzare principalmente una raspa tonda, sottile e lunga, per la pulizia interna delle canne. E' difficile se non impossibile trovare in commercio una raspa, o diverse raspe di misure varie. il costruttore farà realizzare da un fabbro, o realizzerà egli stesso, raspe realizzate utilizzando tondini di ferro di diametro utile all'inserimento nelle canne di tumbu, mancosa e mancosedda, e cabitzina, con una impugnatura a T molto comoda per maneggiare e far ruotare la raspa all'interno del canneggio. Sa cabitzina si pulisce internamente anche con un attrezzino realizzato con un listello di canna stessa: lo si introduce all'interno e lo si fa ruotare per pulire le pareti interne della sottile canna.

Carta vetrata
Materiale utile per rifinire e lisciare varie parti dello strumento


VAN DOREN - PRODUTTORI DI ANCIE della FRANCIA del SUD
http://www.vandoren.fr/fr/catalogues%202005/V2005%20italien.pdf

ALTRA SPECIE di CANNA (non utilizzata?)
http://www.ips.it/scuola/concorso/savio/cannu.htm
http://tncweeds.ucdavis.edu/esadocs/phraaust.html

ANCIA
http://it.wikipedia.org/wiki/Ancia

RICERCA SUL NOME SCIENTIFICO de sa canna masku
Domanda

Foto

 

Le ancie nelle ciaramelle
Ciaramelle
Piffero
Analisi e metodiche costruttive delle ancie
Stesso ma in html
Consigli su stagionatura del legno
Legni, liuteria
Legno
Tipi di legno
Dedica a Linneo
Cicli delle piante e altro
Regole per il taglio
Bambuitalia
Costruzione delle ancie - Calamus.it
CICAP
Luna e C
Barbanera.it

 

banner corso di respirazione circolare

Google Cerca un argomento dentro il sito
 

 

 

 

inizio pagina

Launeddas | La cura dello strumento | MP3
Legato e staccato | Respirazione circolare | RC in altri strumenti
Materiali | Attrezzi | Arundo Donax L. | Raccolta dei materiali
Suonatori | Costruttori | Compositori | Ricercatori | Altri musicisti | Gruppi musicali
Esperienze | Sperimentazioni | Ricerche | Questioni | Articoli
Argomenti correlati | Link utili | Link amici | Ringraziamenti
Editori | Produttori e distributori | Libri | CD | CD ROM | DVD | Metodi | Spartiti
Festivals | Manifestazioni | Appuntamenti | Concorsi
Scuole di musica | Corsi di launeddas | Bande musicali
Chat | Modulo di richiesta informazioni
Informativa sulla Privacy


Il portale delle launeddas e della musica sarda

© Copyright 2006-2017 - Dove non indicato diversamente, tutti i testi, musiche ed immagini
di questo sito sono di proprietà di launeddasworld.com

Il presente sito non è una testata giornalistica, non ha carattere periodico
ed è aggiornato secondo il tempo disponibile e secondo la disponibilità del materiale.
Tutti i marchi appartengono ai rispettivi proprietari.